..
 
HomeHome  IndiceIndice  RegistratiRegistrati  Accedi  
Condividere | 
 

 21/06/17 - Grosso si presenta: “Ho scelto Bari consapevole delle sue pressioni ed aspettative. Voglio riportare entusiasmo e far gruppo”

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
GIAMEL

avatar

Messaggi : 12729
Data d'iscrizione : 25.03.15
Età : 36
Località : Villabate (PA)

MessaggioTitolo: 21/06/17 - Grosso si presenta: “Ho scelto Bari consapevole delle sue pressioni ed aspettative. Voglio riportare entusiasmo e far gruppo”   Mer Giu 21, 2017 4:18 pm


E arrivò finalmente il giorno di Fabio Grosso. Dopo una breve visita alle strutture sportive del club pugliese, il campione del mondo 2006 si è oggi presentato a stampa e tifosi. Chiaro e determinato, Grosso viene dall’esperienza con la Primavera della Juventus ed è pronto ad affrontare il suo primo campionato in Serie B (e da professionista) con grande entusiasmo. Niente proclami, ma tanta voglia di far bene. Lo lega ai galletti un contratto biennale con opzione per il terzo anno.

“E’ un grandissimo piacere per me esser qui a Bari. Ringrazio il direttore per questa grande opportunità – dichiara – cosi come la Juventus che mi ha supportato al meglio in questi 4 anni. Un caloroso saluto va anche a tutti coloro che mi hanno affiancato in questo cammino, arrivo qui con tanta passione ed energia”.

Cosa ha spinto Grosso ad accettare la causa Bari? Fare i conti con una realtà calda ed esigente come quella barese al primo colpo non è da tutti: “Avevo voglia di confrontarmi nel mondo dei grandi e sono consapevole di essere arrivato in una piazza importante. A livello sportivo ed umano ho accettato tante sfide, se le ho fatte è perchè credevo di essere all’altezza. Quello dalla Primavera juventina al Bari è un salto molto lungo, ne sono contento. Ogni cosa che faccio nella mia vita la faccio mettendo dentro anima e corpo, so benissimo che ci confronteremo in un campionato molto competitivo e sono conscio delle ambizioni della piazza. L’unica promessa che mi sento di fare è quella di coinvolgere la piazza e ricreare entusiasmo. Ci saranno momenti difficili, indubbiamente, come tutti. La mia grande bravura dipenderà nel convincere i ragazzi nei vantaggi che ci sono nel creare un gruppo solido, resistere quando servirà. Chi viene qua deve essere convinto del fatto che l’avventura a Bari possa essere la migliore della sua carriera”.

Come nasce, invece, l’interesse da parte del Bari? “E’ bastata una telefonata del direttore, poi un incontro successivo che ci ha permesso di partire. Con tanto lavoro e tanta umiltà potrà essere in grado di poter fare un bel campionato. Coesione tra staff, allenatore, staff e squadra è fondamentale, cosi come con l’ambiente che ci circonda. Moduli? Ne ho usati diversi, mi piace definire maggiormente i modi di giocare. Nel tempo bisogna capire quali ragazzi potranno far parte della mia squadra, ognuno dovrà posizionarsi nel ruolo più giusto per rendere al meglio. Mercato? C’è una condivisione di un’idea, la voglia di far bene e riportare la città dove merita. Per il resto, il tempo sarà galantuomo”.

L’ex Palermo svela poi alcuni aspetti del suo lato caratteriale e personale: “Non ho mai amato il fatto di essere sotto i riflettori. Ho un carattere solare, amo condividerlo con le persone a me più vicine. Talvolta mi rendo conto che può sembrare il contrario, ma non è cosi. Ragiono tanto, ma allo stesso vivo di tante sensazioni. Queste erano stra positive davanti all’eventualità di accettare Bari. Sono, per il resto, una persona che si è sempre messa in discussione, non mi è mai mancato il coraggio di provare qualsiasi cosa. Mie origini? Sono nativo di Roma, è vero, ma ho vissuto a Pescara”.

Questi, invece, gli ingredienti necessari per far bene: “Non c’è niente di particolare di base per fare qualcosa di bello. Mi piace l’organizzazione mista alla possibilità di potersi esprimere liberamente in mezzo al campo. Meglio se gli elementi a disposizione sono di qualità, si rende meglio. In questa rosa ce ne sono, ma col direttore faremo tutte le valutazioni del caso. Brienza? Non amo parlare dei singoli, preferisco parlare sempre riferendomi alla squadra. Con Franco, comunque, siamo stati compagni di squadra e conosco le sue qualità tecniche ed umane. Sarà una risorsa importante per il nostro club, per il momento sono convinto di averlo con me. Conoscendolo come calciatore, posso dire che con la Serie B c’entra poco”.



barinelpallone.it

_________________
Parliamone insieme, clicca il banner




_________________
La nuova era
Tornare in alto Andare in basso
 
21/06/17 - Grosso si presenta: “Ho scelto Bari consapevole delle sue pressioni ed aspettative. Voglio riportare entusiasmo e far gruppo”
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» grosso problema fisico: l'età
» del grosso era recidivo gia dal 2006.....sapevate??
» Barefooting videos
» Ciccio68 si presenta
» mezzo sigaro si presenta

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Pensieri Biancorossi :: Forza Bari :: Dalla Homepage-
Andare verso: