Pensieri Biancorossi
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.


..
 
HomeHome  IndiceIndice  Ultime immaginiUltime immagini  RegistratiRegistrati  Accedi  
 

 Mignani: "Pisa ostico ma giocheremo per vincere. Cheddira, nessuno come lui. La sterilità offensiva? Dipende da due fattori"

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Bari Grande Amore




Messaggi : 4327
Data d'iscrizione : 08.08.15
Età : 36
Località : Firenze

Mignani: "Pisa ostico ma giocheremo per vincere. Cheddira, nessuno come lui. La sterilità offensiva? Dipende da due fattori" Empty
MessaggioTitolo: Mignani: "Pisa ostico ma giocheremo per vincere. Cheddira, nessuno come lui. La sterilità offensiva? Dipende da due fattori"   Mignani: "Pisa ostico ma giocheremo per vincere. Cheddira, nessuno come lui. La sterilità offensiva? Dipende da due fattori" EmptySab Dic 03, 2022 11:15 am

Mignani: "Pisa ostico ma giocheremo per vincere. Cheddira, nessuno come lui. La sterilità offensiva? Dipende da due fattori" 8219f4e9d07baeab3cd304a70da4471b-53383-oooz0000

Domani pomeriggio il Bari sarà in campo contro il Pisa (il fischio d'inizio è in programma alle 15), in una sfida delicata nella quale Antenucci e compagni andranno a caccia di una vittoria che manca da ben sei gare. Intervenuto nella consueta conferenza stampa della vigilia, il tecnico Michele Mignani si è soffermato sull'avversario: "Io voglio sempre vincere, anche domani avremo questo nella testa pur sapendo che affrontiamo un avversario ostico. Conosciamo la forza del Pisa ma anche le nostre qualità, ce la giochiamo alla grande".Sulla sterilità offensiva delle ultime partite: "Io penso che possa dipendere dall'atteggiamento degli avversari, inteso in due sensi. Il primo è che le squadre ci studiano e provano a limitare i nostri punti di forza. Il secondo riguarda la serenità mentale, all'inizio siamo tutti più sciolti, mentre quando si entra nel vivo si è meno sbarazzini".

Il tecnico ha continuato: "Nelle ultime partite non siamo mai riusciti ad andare in vantaggio e siamo sempre passati sotto, è una cosa su cui dobbiamo lavorare. Se riuscissimo ad evitarlo poi basta poco per vincere la partita. Dobbiamo continuare a pensare che per segnare bisogna produrre gioco, facendolo con intelligenza per non prestare fianco agli avversari. Trovo positivo che, nonostante siamo andati sotto, non ci siamo mai disuniti ed abbiamo recuperato il risultato".
L'allenatore ha parlato anche del sostituto di Cheddira, ancora impegnato al Mondiale: "Le caratteristiche di Cheddira nella nostra squadra non le ha nessuno, a lui piace molto attaccare gli spazi. Per questo tante volte abbiamo usato lui più avanzato ed altri giocatori dentro al campo per allungare gli avversari e attaccarli alle spalle. Salcedo è uno che per qualità fisiche e tecniche può giocare tra le linee ma anche attaccare gli spazi, ha gamba e deve farlo. Botta ha caratteristiche diverse, preferisce cercare la palla piuttosto che la profondità".Intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della partita con il Pisa, il tecnico del Bari Michele Mignani ha parlato di Ruben Botta: "Lui vuole giocare, come tutti, sta a me scegliere chi ritengo più adatto in funzione di ciò che voglio proporre. Quando lui entra in campo con lo spirito delle ultime gare è sicuramente un valore aggiunto".

Mignani è tornato ancora sulla partita di Como: "Nel primo tempo abbiamo avuto tanta timidezza, non è un atteggiamento che io richiedo in campo. Poi, sarò ripetitivo, ma sottolineo sempre che bisogna tenere conto di un avversario che veniva da tre vittorie consecutive in casa. Erano in fiducia ed hanno spinto l'acceleratore più di noi. Nella ripresa la voglia di recuperare ci ha portato ad essere aggressivi e muovere palla più velocemente".

Il tecnico ha parlato anche di Cangiano: "Lo tengo sempre in considerazione, poi faccio le mie considerazioni in base alle mie idee e richieste. Ho tanti giocatori che hanno caratteristiche simili alle sue, come ad esempio Galano e Bellomo. In questo momento è stato un po' penalizzato, ma si allena bene e meriterebbe più spazio".

Su Maita: "Non penso che il Bari sia dipendente da lui, ma è un giocatore che garantisce qualità nella gestione della palla. Deve migliorare nelle conclusioni da fuori area, se colpisce la palla come fatto l'anno scorso contro l'Avellino può trovare maggiormente la porta".

Il tecnico ha parlato anche di Dorval: "Lui è cresciuto molto da inizio campionato, è un giocatore sempre attento, che si allena con grande intensità. Ha bisogno di continuità, è vivace e reattivo, riesce a muoversi con i tempi giusti. È migliorato in fase difensiva, gli mancano un po' di centimetri ma riesce a sopperire con la reattività".Il tecnico del Bari Michele Mignani, nella conferenza stampa tenuta questa mattina, ha parlato della situazione infortuni in vista della partita in programma domani contro il Pisa: "Oggi faremo l'ultimo allenamento, ad esclusione di Ricci e Ceter gli altri sono tutti a disposizione. Ovviamente escludendo Cheddira, che è in Qatar".

Ancora su Ceter: "Avevamo preventivato una visita fuori Bari, per questo motivo non si è allenato con il gruppo nel corso dell'ultima settimana. Siccome non l'ho visto in questi giorni difficilmente sarà a disposizione".


tuttobari.com
Torna in alto Andare in basso
 
Mignani: "Pisa ostico ma giocheremo per vincere. Cheddira, nessuno come lui. La sterilità offensiva? Dipende da due fattori"
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Cheddira: "Vorrei restare, dipende dal Bari. Mi piacciono Mbappé e CR7"
» Mignani: "Peccato per il risultato, ma sono soddisfatto. I cambi? Servivano centimetri. La sterilità offensiva..."
» Bari-Pisa: i 25 convocati di Mignani
» Avellino, Braglia: "Non ci sentiamo inferiori a nessuno. Ce la giocheremo al massimo contro un grande avversario"
» Cheddira: "Vittoria fondamentale, Mignani mi ha caricato"

Permessi in questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
Pensieri Biancorossi :: Forza Bari :: Edicola biancorossa-
Vai verso: