Pensieri Biancorossi
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.


..
 
HomeHome  IndiceIndice  RegistratiRegistrati  Accedi  

 

 Auteri: "Mi prendo le responsabilità: contro la Ternana ho sbagliato scelte. Il campionato non è chiuso"

Andare in basso 
AutoreMessaggio
GIAMEL

GIAMEL

Messaggi : 19708
Data d'iscrizione : 25.03.15
Età : 39
Località : Villabate (PA)

Auteri: "Mi prendo le responsabilità: contro la Ternana ho sbagliato scelte. Il campionato non è chiuso"  Empty
MessaggioTitolo: Auteri: "Mi prendo le responsabilità: contro la Ternana ho sbagliato scelte. Il campionato non è chiuso"    Auteri: "Mi prendo le responsabilità: contro la Ternana ho sbagliato scelte. Il campionato non è chiuso"  EmptyGio Nov 19, 2020 2:23 pm

Auteri: "Mi prendo le responsabilità: contro la Ternana ho sbagliato scelte. Il campionato non è chiuso"  Bac4df3255aea1cb31769023a9a1a86a-24777-8a3292e1157fa42b7e7033a877e25f3e

Torna a parlare Gaetano Auteri. Ai box in questi giorni, suo malgrado, causa virus, il mister ha detto la sua in streaming dopo il brutto ko contro la Ternana, rassicurando sulle sue condizioni: "Sto bene, sono in isolamento e non mi posso muovere. Aspetto con ansia di avere un tampone negativo. La squadra? Io credo che tutti i calciatori che hanno cominciato con noi stanno bene dal punto di vista fisico. Chi non sta benissimo è chi è arrivato dopo. Il gruppo complessivamente, parlo dell'80 per cento, sta bene. Garantisco. Mi prendo le responsabilità: contro la Ternana ho sbagliato alcune scelte. Faccio un esempio: Perrotta aveva già giocato due partite. La partita però l'abbiamo sbagliata parzialmente, siamo stati un po' timidi e li abbiamo aggrediti poco, abbiamo subito il loro palleggio arretrando e non riuscendo a ripartire, lo abbiamo fatto in alcune situazioni. Saremmo dovuti ripartire con più continuità, siamo stati un po' timidi. Pronti-via nel secondo tempo abbiamo commesso un errore, poi siamo rimasti in dieci: però abbiamo rischiato di pareggiarla, anche in inferiorità numerica. Abbiamo avuto delle occasioni importanti per pareggiarla, e non avremmo rubato nulla. Di grandi problemi non ce ne sono, assolutamente".

Auteri prosegue... "Secondo voi con la Spal non avevamo identità? Mi rispondo da solo: no. Non siamo continui, è chiaro. Giochiamo ogni tre giorni e dobbiamo alternare qualcuno. Chi vien messo dentro magari non sta benissimo. Occorre tempo. Ecco perché c'è questa discontinuità. Le parole di Lucarelli? Parla un po' a sproposito. Noi dobbiamo migliorare, i motivi sono questi. Il tempo c'è, sono strasicuro faremo ottime cose, nessuno può pensare di aver già vinto, magari chi sta davanti a noi lo pensasse. Vorrei rigiocare questa partita. La sfortuna è che questo virus ha beccato il responsabile tecnico. Le responsabilità che mi sono preso me le sento addosso: fosse per me trascurerei anche la salute, ma le regole vanno rispettate e devo fare l'isolamento. Spero si risolva presto questo, non abbiamo altri problemi".

Auteri analizza: "Modulo? Non è quello il problema. Bisogna mettere in campo la gente che sta bene. Ripeto, contro la Ternana ho sbagliato io: Perrotta era alla terza gara, ed era probabilmente stanco. Stesso dicasi per Antenucci che veniva da un problema. Se fosse finita 0-0 domenica scorsa, 8 gol subiti sarebbero stati una media ottima. Non c'è un problema difensivo. La Ternana? La loro qualità la conoscevamo. Consiglio di vedere la partita: siamo stati timidi nell'aggressione. Ma non è che siamo stati timidi perché mancano i concetti di gioco, ma perché 3-4 calciatori sono venuti meno. Occhio al Palermo: sarà con le prime. Nessuno può pensare di determinare il campionato adesso. Il tempo gioca a nostro favore, gli spazi ci sono. Antenucci di solito le conclusioni non le sbaglia. E' un grande calciatore, di solito non sbaglia, non stava benissimo. Avesse segnato staremmo parlando di un'impresa in 10 contro 11".

Il mea culpa di Auteri... "Lo stesso De Risio pensavo fosse in grado di fare meglio dopo Potenza: ho sbagliato valutazione anche su di lui. Alcune scelte del sottoscritto non sono state adeguate, me ne assumo la responsabilità. Antenucci, Simeri, De Risio, Perrotta, ho sbagliato valutazioni. In quei giorni non ho potuto seguire gli allenamenti, e quindi non ho avuto la conferma della realtà del quotidiano. L'occhio di chi allena è personale, non si può delegare. Avessi fatto scelte su calciatori più pronti, come Candellone e D'Ursi... mi sono reso conto di aver sbagliato alcune scelte. Non ho le fette di prosciutto sugli occhi, ma bisogna essere in campo, ed è questo il mio unico problema".

Conferenza in streaming per Auteri. Il tecnico del Bari, nel corso dell'appuntamento di questa mattina, si è proiettato anche sul futuro e su cosa ricercherà nel prossimo match: "Mi aspetto risposte. La Casertana ha giocatori importanti, da Fedato a Castaldo. Sono giocatori di spessore. Le partite sono tutte difficili. Dobbiamo giocare una partita determinata. Dobbiamo giocare una partita come ne abbiamo fatto tante, come col Potenza. Dobbiamo essere liberi mentalmente, giudiziosi, con ritmo e intensità. Chi schiererò in difesa? Perrotta è squalificato, la situazione di Minelli la conosciamo anche se si è negativizzato, avrà bisogno di tempo. Gli altri stanno bene, da Celiento a Di Cesare. Sabbione ha avuto un piccolo problema dopo Potenza, ma ora sta meglio. Abbiamo un calciatore che può interpretare bene quel ruolo, ed è Ciofani. Il consulente esterno sulla parte atletica? Doveva venire con me dall'inizio. Ha avuto delle problematiche familiari, ha sempre saputo tutto. Ora c'è stata la possibilità di averlo con noi. E' una logica successione".


tuttobari.com
Torna in alto Andare in basso
 
Auteri: "Mi prendo le responsabilità: contro la Ternana ho sbagliato scelte. Il campionato non è chiuso"
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi in questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
Pensieri Biancorossi :: Forza Bari :: Edicola biancorossa-
Vai verso: