..
 
HomeHome  IndiceIndice  RegistratiRegistrati  Accedi  
Condividi | 
 

 GdS - Gerson: "Il mio Bari una grande famiglia. DeLa? Mezzi per tornare grandi. Cornacchini e la sua grinta..."

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Bari Grande Amore



Messaggi : 2281
Data d'iscrizione : 08.08.15
Età : 32
Località : Firenze

MessaggioTitolo: GdS - Gerson: "Il mio Bari una grande famiglia. DeLa? Mezzi per tornare grandi. Cornacchini e la sua grinta..."   Mar Mar 12, 2019 9:24 am


Nei giorni scorsi, l'ex biancorosso Gerson è stato suo malgrado spettatore dell'increscioso episodio dell'arbitro aggredito in una partita pugliese. Gerson, allenatore di una delle due squadre, racconta l'episodio a La Gazzetta dello Sport: "E’ stato un episodio terribile. Spero che i responsabili vengano puniti. E sono certo che se qualcuno della nostra società sarà coinvolto, il presidente Giuseppe Milella prenderà provvedimenti. Si è sempre battuto per censurare la violenza in qualsiasi forma".

Gerson torna poi sulla sua avventura barese: "Mi spinse qui un dirigente del Palmeiras, Clementi, originario di Bari, ed ebbi conferma di quanto fosse meravigliosa questa terra. Eravamo come una grande famiglia, nello spogliatoio e con la presidenza. Non dimenticherò mai quanto mi hanno aiutato Giovanni Loseto prima, il tecnico Beppe Materazzi al ritorno da Lecce e tanti altri. Oggi i club sono aziende in cui ognuno deve svolgere il proprio ruolo con professionalità, ma la passione di Bari è un valore aggiunto difficile da trovare altrove".

Sul Bari di oggi... "Con i De Laurentiis alle spalle, Bari può tornare grande. Ci sono i mezzi per ottenere grandi risultati e, parallelamente, ricreare un settore giovanile che valorizzi le risorse del territorio e arricchisca la prima squadra".

"La promozione è ormai a un passo, da tifoso ne sono felice - prosegue Gerson - Con giocatori di quel calibro era ipotizzabile ma per niente scontato. Nessuno fa regali nel calcio, bisogna sempre lottare. Faccio i complimenti a Cornacchini e al suo staff: avevo conosciuto la sua grinta da avversario, quando era attaccante del Piacenza, ho trovato un grande motivatore. Ed è stato un piacere abbracciarlo quando l’ho incontrato. Lui e tanti elementi della rosa attuale possono essere una base preziosa per costruire una squadra capace di puntare subito alla B".

Gerson si rivede in un calciatore del Bari attuale. E' lui stesso a dirlo nell'intervista a La Gazzetta dello Sport: "Hamlili. Una via di mezzo tra la mia duttilità da centrocampista e lo spirito combattivo del mio vecchio compagno Terracenere. Ha l’età giusta per diventare un leader anche in C".

Incalzato sulla possibilità di tornare in biancorosso, Gerson - attuale allenatore fra i giovani della Virtus Palese - commenta: "Sarebbe un sogno. Invitato dagli amici ed ex compagni Di Gennaro, Andrisani e Sansonetti, che dirigono il club giovanile Pro Calcio, incontrai l’ex presidente Paparesta a fine 2015, ma non ci furono sviluppi. Però decisi di restare, tornando nella mia Santo Spirito, dove vivevo quando ero calciatore, e poco dopo iniziai l’avventura da tecnico nella Virtus Palese. Essendo affiliata all’Atalanta, ho potuto ammirare personalmente il lavoro del club bergamasco. E’ un modello da imitare: strutture, organizzazione e soprattutto educazione, rispetto e disciplina. Tre valori che predico continuamente, da insegnante di calcio innamorato di questo sport", si legge su La Gazzetta dello Sport.


tuttobari.com
Torna in alto Andare in basso
 
GdS - Gerson: "Il mio Bari una grande famiglia. DeLa? Mezzi per tornare grandi. Cornacchini e la sua grinta..."
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Pensieri Biancorossi :: Forza Bari :: Edicola biancorossa-
Vai verso: