..
 
HomeHome  IndiceIndice  RegistratiRegistrati  Accedi  
Condividi
 

 Bedollo, #day6. “Habemus registam”: Schiavone c’è!

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Bari Grande Amore



Messaggi : 2753
Data d'iscrizione : 08.08.15
Età : 32
Località : Firenze

Bedollo, #day6. “Habemus registam”: Schiavone c’è! Empty
MessaggioTitolo: Bedollo, #day6. “Habemus registam”: Schiavone c’è!   Bedollo, #day6. “Habemus registam”: Schiavone c’è! EmptyGio Lug 18, 2019 9:02 pm

Bedollo, #day6. “Habemus registam”: Schiavone c’è! Day6-777x437

Ci scuseranno i nostri avi latini se ci appropriamo della loro lingua -usando una parola che in latino forse neanche esisteva- per applicarla a uno sport che nemmeno conoscevano. E ci scuserà anche chi non ama mischiare il sacro con il profano. Però consentitecelo: l’arrivo del tanto invocato regista, a queste latitudini, è una di quelle notizie che meritano una celebrazione degna di una fumata bianca di quelle fatte bene. Andrea Schiavone, finalmente, ha raggiunto il ritiro di Bedollo. Da un paio di giorni a questa parte ci eravamo messi sulle sue tracce manco fossimo cani da tartufo. Pazienti, inarrestabili, alla fine abbiamo scovato quello che può considerarsi a tutti gli effetti un gran bel colpo portato a casa dagli inesauribili uomini mercato della Ssc Bari. Sin da quando è stato in grado di rimanere in piedi da se, Schiavone è cresciuto nel settore giovanile della Juventus, in cui è rimasto una vita prima di passare in prestito al Siena. Poi, sempre in prestito, Modena e Livorno prima di essere, finalmente, acquistato dal Cesena. Salvo poi, dopo il fallimento dei bianconeri, passare al Venezia che oggi, ormai possiamo dirlo, è diventata la sua ex squadra. Piccola curiosità: all’età di 26 anni, per Schiavone quello con il biancorosso sarà il suo esordio assoluto in Serie C, lui che, da quando ha cominciato a giocare tra i pro, ha sempre calcato i campi del campionato cadetto. Qualche piccola formalità da sistemare e poi arriverà l’annuncio ufficiale anche da parte della società. Niente paura comunque, potete già iniziare a inserirlo nelle vostre probabili formazioni.

Così come potete cominciare a incollare le figurine di Alessio Sabbione e Marco Perrotta nel vostro personalissimo album della stagione 2019/2020. Il primo, 27enne che verrà prelevato dal Carpi, sa fare un po’ di tutto: terzino destro, mediano, ma soprattutto difensore centrale. Ed è questo il ruolo in cui giocherà. Lo stesso dicasi per Perrotta, mancino classe ’94 in arrivo da Pescara. Voci narrano che mister Cornacchini, per festeggiare l’arrivo di ben due difensori centrali -ruolo fin qui piuttosto scoperto-, abbia approfittato della mattinata libera per stappare la bottiglia di champagne del ’76 che teneva in fresco. Non per niente, la partitella in famiglia giocata dallo staff ha visto trionfare il team Lancioni-Maurantonio, che hanno prontamente approfittato dello stato di ebbrezza del mister. Mentre Di Cesare, che di perdere il posto da titolare proprio non vuole saperne, ha già fatto piazzare un nido di vespe nella stanza dell’hotel riservata ai due. Scherzi a parte, sia per Perrotta che per Sabbione restano solo da limare piccoli dettagli, dopodiché entrambi saranno a Bedollo, probabilmente già entro questo weekend.

Ma le belle notizie non finiscono mica qui. Intanto, vi comunichiamo con gioia che le previsioni del tempo sono ufficialmente una scienza poco esatta. Anche per oggi (come se non bastasse l’acqua caduta ieri a Moena) era previsto un bel temporale, eppure chi ha seguito la nostra diretta ha potuto constatare come -anche se dalla foto non si direbbe- il sole splendesse e colorasse questi luoghi meravigliosi. Riferimenti bucolici a parte, c’è anche un’altra ottima novità in casa biancorossa: la commissione nominata per decidere sulla bontà della proposta della Ssc Bari riguardante l’affidamento quinquennale dello stadio San Nicola si è espressa positivamente. In soldoni, per cinque anni la società di Strada Torrebella si occuperà della gestione ordinaria dell’astronave progettata da Renzo Piano, mentre il Comune baderà alle spese straordinarie. Come i seggiolini delle tribune, ad esempio. Che entro febbraio 2020 saranno rimossi e sostituiti con delle sedute biancorosse. E finalmente, diremmo noi.

Insomma, per oggi da Bedollo è tutto. O quasi. Perché dovete sapere che ogni sera, facendo ritorno nell’hotel che ci ospita, incrociamo puntualmente sulla nostra strada uno splendido furetto. Che, evidentemente, non avendo mai visto tanto movimento da queste parti, si preoccupa del fatto che qualcuno possa invadere il suo territorio. Tranquillo furetto, siamo amici. Anche se prima di ripartire riusciremo a fotografarti. Puoi starne certo!

ilbari.tv
Torna in alto Andare in basso
 
Bedollo, #day6. “Habemus registam”: Schiavone c’è!
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Pensieri Biancorossi :: Forza Bari :: Edicola biancorossa-
Vai verso: