Pensieri Biancorossi
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.


..
 
HomeHome  IndiceIndice  RegistratiRegistrati  Accedi  

 

 TuttoBari - De Risio verso Pescara, spunta una clausola. Citro via: la strategia

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Bari Grande Amore




Messaggi : 3946
Data d'iscrizione : 08.08.15
Età : 35
Località : Firenze

TuttoBari - De Risio verso Pescara, spunta una clausola. Citro via: la strategia Empty
MessaggioTitolo: TuttoBari - De Risio verso Pescara, spunta una clausola. Citro via: la strategia   TuttoBari - De Risio verso Pescara, spunta una clausola. Citro via: la strategia EmptyMer Dic 29, 2021 3:56 pm

TuttoBari - De Risio verso Pescara, spunta una clausola. Citro via: la strategia 4d7afe25ae57d25231a21dc8d6eca3c1-99101-06c7e6d644d00bf1428e8ac8aae9e376

La sessione invernale è ormai alle porte e il Bari non si vuole far trovare impreparato sulle uscite. La rosa è ancora molto lunga (ad oggi sono ben 4 i fuori lista) e necessita di un ulteriore taglio. Il primo calciatore candidato a partire è De Risio. Stando quanto rilevato in esclusiva alla nostra redazione, il Pescara è un’opzione davvero calda. Negli ultimi giorni i contatti sono stati proficui e positivi, tanto da confermare l’assoluta volontà del ragazzo a trasferirsi e poter tornare in campo da protagonista. Per quanto concerne la formula, si va verso un prestito e non un trasferimento a titolo definitivo per via di una clausola presente sul contratto del ragazzo, che è in scadenza a giugno ma in caso di promozione in Serie B del Bari, vedrebbe allungarsi automaticamente fino al 2023. La situazione può sbloccarsi anche nelle prossime ore, mancherebbe solo qualche dettaglio nell’accordo tra De Risio e Pescara. Il Bari, infatti, ha dato il proprio benestare sia al trasferimento che alle modalità, pur apprezzando la professionalità dimostrata dal classe ’91, vista la sua posizione all’interno nelle gerarchie e così sfruttare l’opportunità di accrescere il valore sul ragazzo dopo tanta panchina.

Un altro calciatore che può salutare in tempi brevi è Andreoni. Il terzino è rientrato dal lungo infortunio ma dopo quasi un anno di inattività, il Bari ha deciso di cederlo in prestito per garantire un maggiore minutaggio, nell'attuale rosa sarebbe chiuso da Pucino e Belli. Una scelta condivisa dal classe ’92, che starebbe valutando le manifestazioni d’interesse pervenute.

Nessun sviluppo degno di nota sugli altri elementi in partenza con Bolzoni, Lollo e Semenzato, fuori dai piani della società ma senza pretendenti in questa fase. L’obiettivo per loro è di trovare una sistemazione in corso d’opera, come anche per Citro. Il fantasista, nonostante il poco spazio in campo, rimarrebbe volentieri in Puglia fino al termine della stagione ma la società, pur non ritenendolo un esubero, sarebbe propensa alla cessione (vista anche la volontà di non rinnovare il contratto in scadenza).
Nulla da segnalare, invece, su Di Gennaro, considerato da molti come giocatore in bilico. Il centrocampista vorrebbe trovare più spazio in campo ma non ha mostrato alcun segnale d’insofferenza con la società e, salvo sorprese, il suo campionato dovrebbe proseguire in Puglia.

Il primato all’interno del Girone C ed il valore indiscusso della rosa a disposizione di mister Mignani non aprono a numerosi cambiamenti in vista della sessione di calciomercato invernale, che aprirà il prossimo 3 gennaio. Nei mesi scorsi si era spesso parlato di una priorità in entrata, un difensore centrale in sostituzione dell’infortunato Di Cesare.

Tuttavia, stando quanto appreso in esclusiva dalla nostra redazione, lo scenario in tal senso è cambiato, frutto dei tanti segnali positivi arrivati dallo stesso capitano. Le tempistiche di 3-4 mesi (rientro febbraio-marzo) previste al momento dell’intervento al legamento collaterale esterno del ginocchio destro, sembrano ormai dimezzate. Il classe ’83, secondo l'attuale tabella di marcia, già a gennaio dovrebbe rientrare con la squadra, una novità che blocca dunque la necessità di un nuovo calciatore in quella zona del campo.

Il Bari ha così messo in standby questo tipo d’intervento, non escludendo però l’opportunità di effettuarlo nel corso delle prossime settimane in forma cautelativa. Da escludere, dunque, l’arrivo di un big alla Brosco, cercato in estate e che può salutare il Vicenza, si tratterà piuttosto di un profilo meno ingombrante e capace di inserirsi nel contesto attuale.

E Gigliotti? Quest’ultimo a causa di un rendimento altalenante non è riuscito ad imporsi come un titolare fisso, tuttavia non si muoverà da Bari, perfettamente inserito com'è nel gruppo, e nell'ambiente biancorosso.

In questa prima parte di campionato il Bari ha mostrato buona parte delle sue qualità, incluse quello del proprio parco attaccanti. Non a caso 20 delle 36 reti (55% del contributo della squadra) realizzate portano la firma di Antenucci, Cheddira, Paponi e Simeri. Questo quartetto potrebbe però subire delle variazioni nel corso della sessione invernale di calciomercato.

Stando a quanto rilevato dalla nostra redazione, la permanenza di Simeri è davvero incerta. Nelle scorse settimane, le parole dell’agente avevano aperto ad un addio che sembra davvero potersi concretizzare. Al momento non c’è stata alcuna rottura definitiva ma, dopo i primi confronti diretti tra le parti, le volontà appaiono abbastanza delineate.

Il ragazzo è ancora fortemente legato alla piazza e alla maglia biancorossa ma vorrebbe avere più spazio e considerazione in campo, garanzie che al momento il Bari non può garantire viste le prestazioni dei compagni di reparto. Senza un punto d’incontro tra le esigenze personali e quelle di squadra, ipotizzare un proseguimento insieme sembra improbabile, anche se gli scenari del mese di gennaio possono sempre riservare clamorosi colpi di scena. Il prossimo passo? Simeri ed il suo entourage sono pronti a valutare le proposte in arrivo e la società non è intenzionata ad opporsi ad una cessione.

Davanti, dunque, la situazione sarà valutata in corso d'opera. Qualora Simeri dovesse dire addio, il ds Polito tornerà prepotentemente sul mercato per colmare il tassello mancante con un giocatore capace di sposarsi con gli attuali interpreti. Tuttavia tra questi, bisogna escludere l'astro nascente Moro del Catania ma di proprietà del Padova, capocannoniere del Girone C a quota 18 reti. Sull'attaccante c'è già un'enorme concorrenza, con una quotazione fuori portata per le casse del club. Una possibilità da escludere anche in caso di promozione in Serie B.


tuttobari.com
Torna in alto Andare in basso
 
TuttoBari - De Risio verso Pescara, spunta una clausola. Citro via: la strategia
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» GdM - Citro e Celiento restano. Scavone, la strategia. Sabbione piace in B
» TuttoBari - Hamlili nicchia. Smentite su Celiento-Pescara, De Risio in stallo
»  TuttoBari - Galano e Perrotta mai trattati col Pescara. De Risio può restare. In entrata due sogni
» TuttoBari - Il Pescara riflette su De Risio. Per Sabbione nodo formula, Bianco vuole convincere Polito
» UFFICIALE: Carlo De Risio in prestito al Pescara!

Permessi in questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
Pensieri Biancorossi :: Forza Bari :: Edicola biancorossa-
Vai verso: