Pensieri Biancorossi
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.


..
 
HomeHome  IndiceIndice  RegistratiRegistrati  Accedi  
 

 Il calcio visto da Michele Mignani, candidato principe alla guida del Bari

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Bari Grande Amore



Messaggi : 3545
Data d'iscrizione : 08.08.15
Età : 34
Località : Firenze

Il calcio visto da Michele Mignani, candidato principe alla guida del Bari Empty
MessaggioTitolo: Il calcio visto da Michele Mignani, candidato principe alla guida del Bari   Il calcio visto da Michele Mignani, candidato principe alla guida del Bari EmptySab Giu 12, 2021 8:33 pm

Il calcio visto da Michele Mignani, candidato principe alla guida del Bari 0333aa505590d1f8002288518ebcfd74-15963-95723157c8ebcac4750156d2b21ac04e

Secondo Osvaldo Soriano il calcio è dubbio costante e decisione rapida. Non solo per questo aspetto è molto complesso intraprendere la carriera di allenatore. Una filosofia, quella sposata dal giornalista e scrittore argentino, che ben si amalgama con la visione calcistica di Michele Mignani. Il tecnico ligure predilige la costante ricerca del risultato attraverso il bel gioco. Chi lo ricerca affidandosi al singolo o aggrappandosi all’episodio potrà anche vincere un campionato, ma prima o poi si troverà di fronte a variabili mai analizzate. Chi invece ricerca la massima posta in palio attraverso una fine ed orchestrata manovra corale sarà in grado di analizzare quel topico momento, mettendo in gioco una soluzione precedentemente studiata.

Michele Mignani appartiene a questa categoria di allenatori. Le sue squadre hanno sempre giocato a calcio. Un calcio spumeggiante, creativo, per certi aspetti raffinato. A Siena la sua Robur è entrata nel cuore di qualsiasi contradaiolo mettendo sapientemente tutti d’accordo. A Modena è giunto in un momento complesso per i colori gialloblu. Ai canarini spiumati ha conferito energia e vigore mutandone piumaggio e prestazioni. Il Modena si è trasformato in una Ferrari, e la sbandata dell’ultima curva contro l’Albinoleffe non può vanificare i positivi giudizi sul grande lavoro compiuto all’ombra della Ghirlandina. In altre circostanze Mignani ha dovuto affrontare la malasorte, avversario che nessuna variabile tattica può sottomettere. Nel 2018 a Pescara la sua Robur Siena è stata falcidiata da infortuni e squalifiche. A rose complete il film contro il Cosenza avrebbe avuto ben altro finale.
Ma è tempo di guardare oltre senza dimenticare un passato in cui le sconfitte, per come maturate, hanno insegnato molto. Il futuro di Michele Mignani dovrebbe tingersi presto di biancorosso. L’uomo giusto al posto giusto, allenatore propositivo ed innovativo per una piazza unica per passione e fame di calcio. Un matrimonio che s’ha da fare. Tutti sembrano essere d’accordo anche perché non sembra esserci nessun Don Rodrigo all'orizzonte.

tuttobari
Torna in alto Andare in basso
 
Il calcio visto da Michele Mignani, candidato principe alla guida del Bari
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi in questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
Pensieri Biancorossi :: Forza Bari :: Edicola biancorossa-
Vai verso: