Pensieri Biancorossi
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.


..
 
HomeHome  IndiceIndice  RegistratiRegistrati  Accedi  
 

 Auteri: "I calciatori conoscono la verità. Io richiamato? Qualcosa significherà. Mercurio mi ha sorpreso. Su Cianci conto molto"

Andare in basso 
AutoreMessaggio
GIAMEL

GIAMEL


Messaggi : 20981
Data d'iscrizione : 25.03.15
Età : 40
Località : Villabate (PA)

Auteri: "I calciatori conoscono la verità. Io richiamato? Qualcosa significherà. Mercurio mi ha sorpreso. Su Cianci conto molto"  Empty
MessaggioTitolo: Auteri: "I calciatori conoscono la verità. Io richiamato? Qualcosa significherà. Mercurio mi ha sorpreso. Su Cianci conto molto"    Auteri: "I calciatori conoscono la verità. Io richiamato? Qualcosa significherà. Mercurio mi ha sorpreso. Su Cianci conto molto"  EmptyVen Apr 23, 2021 1:53 pm

Auteri: "I calciatori conoscono la verità. Io richiamato? Qualcosa significherà. Mercurio mi ha sorpreso. Su Cianci conto molto"  A807cf3a949a58606a6ce9be2988ede2-38637-8a3292e1157fa42b7e7033a877e25f3e

E' tornato Auteri. Il tecnico oggi si è esibito nella prima conferenza stampa dopo l'annuncio del ritorno. "Abbiamo fatto 4-5 giorni di lavoro. Ho trovato una squadra un po' pessimista, ma è normale. Abbiamo ripreso i concetti che conoscevamo. Di questi giorni di lavoro sono soddisfatto, ho trovato grande disponibilità. Questa squadra, lo ripeto, ha grande qualità. Come giocheremo? Al di là dei numeri, che dipendono dall'organico a disposizione e da chi sta meglio, giocheremo cercando di fare le partite, alzando i ritmi. Dovremo creare e non concedere".

Auteri torna sull'esonero... "A Teramo fu una partita indescrivibile. Difficilmente si ripeterà una partita con tutti quegli episodi. Ciò appartiene ormai al passato. Sono positivo. Questa è una squadra forte, fatta da uomini e persone per bene. Ma l'ho detto anche sei mesi fa. Problemi gravi o grandi non ce ne sono. I problemi grandi sono quelli dove c'è bisogno di tanto tempo per risolverli. Avremo un'altra faccia".

Auteri ha proseguito con schiettezza... "Cosa ho fatto dopo l'esonero? Ho visto calcio a tutte le latitudini. E' quello che mi piace fare. Nessuna polemica, nella mia carriera è la quinta volta che succede questo. Poi sono stato richiamato. A questo punto qualche valore ce l'ha questa cosa. Altri evidentemente hanno perso il confronto, senza polemica coi colleghi. Sarei felicissimo di dare una mano per centrare un traguardo ambito. Ho trovato un gruppo con qualche dispersione: qualcuno ha lasciato andare il senso di appartenenza che prima era presente in tutti. Ho dato una scossa e ho trovato le porte aperte. Questa squadra ha tante armi. I calciatori così stupidi non sono: loro conoscono la verità, insieme potremo fare un percorso importante. Non sempre nel calcio si può dire che ciò si pensa, ma dal punto di vista della coscienza loro sanno la verità".

L'eventualità di un futuro lungo in biancorosso... "Non ci voglio pensare. Gli accordi e i contratti non hanno grande valore. Però qualche errore lo abbiamo commesso, tutti. Bisogna evitarli. Una costruzione del gruppo a rilento, alcune frenesie nelle scelte. Forse non c'è stata pazienza nell'ambiente. Poi i risultati pazzeschi della Ternana, a cui faccio i più sinceri complimenti, non si è mai vista una media punti così in cent'anni. Questo ha messo pressione. Abbiamo sbagliato tutti. Chi lavora è soggetto ad errori. Chi è dietro una scrivania sbaglia meno".

Incalzato dalle nostre domande sulle motivazioni che hanno portato all'esonero, Auteri ha rimarcato... "Abbiamo sbagliato tutti. Chi più, chi meno, andare a parlare di alcune cose... non si possono dire le verità reali. Appartengono al passato. Non sempre ho avuto rapporti buoni con le squadre che ho allenato: con questo gruppo sì. In passato mi è capitato di andare allo scontro, invece con questo gruppo ho sempre avuto un ottimo rapporto. Ma non perché loro sono stati ruffiani come me. Ho valutato che questo gruppo ha valori alti, ecco perché ho sempre avuto un ottimo rapporto con loro. Non sono mai intervenuto drasticamente".

Nel corso della conferenza stampa andata in scena quest'oggi, Auteri ha parlato anche di alcuni singoli: "Mercurio? E' un 2003. Non voglio dire cose pubblicamente, ma le dico, poi magari me lo porto a braccetto. Ha qualità importanti, l'ho conosciuto in questi giorni. Mi ha sorpreso molto ma molto positivamente. Cianci? Lo conoscevo già da prima. Ho avuto conferme. Cianci non ha mai espresso le sue qualità che sono tantissime e elevatissime. E' al 50 per cento, ma non solo ora. Va allenato. Su di lui conto. Se giocheremo col 3-4-3? Probabilmente sì. Possiamo fare tante cose e giocare sempre da squadra. Antenucci è un calciatore forte, motivato".


tuttobari.com
Torna in alto Andare in basso
 
Auteri: "I calciatori conoscono la verità. Io richiamato? Qualcosa significherà. Mercurio mi ha sorpreso. Su Cianci conto molto"
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi in questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
Pensieri Biancorossi :: Forza Bari :: Edicola biancorossa-
Vai verso: