Pensieri Biancorossi
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.


..
 
HomeHome  IndiceIndice  RegistratiRegistrati  Accedi  
 

 Cianci si racconta: "Prima di venire avevo tanti dubbi. Il gol al Foggia indimenticabile. Il rapporto con Carrera..."

Andare in basso 
AutoreMessaggio
GIAMEL

GIAMEL

Messaggi : 20584
Data d'iscrizione : 25.03.15
Età : 40
Località : Villabate (PA)

Cianci si racconta: "Prima di venire avevo tanti dubbi. Il gol al Foggia indimenticabile. Il rapporto con Carrera..." Empty
MessaggioTitolo: Cianci si racconta: "Prima di venire avevo tanti dubbi. Il gol al Foggia indimenticabile. Il rapporto con Carrera..."   Cianci si racconta: "Prima di venire avevo tanti dubbi. Il gol al Foggia indimenticabile. Il rapporto con Carrera..." EmptyDom Apr 04, 2021 1:21 pm

Cianci si racconta: "Prima di venire avevo tanti dubbi. Il gol al Foggia indimenticabile. Il rapporto con Carrera..." 68ae03510bf8d7716f1d7ee7d87a9870-31903-b97b56207e2ddaf1cb76e47f6d501f7d

Dichiarazioni di Pietro Cianci a RadioBari. L’attaccante, nell'appuntamento speciale sulla pagina dell'emittente radiofonica, si è raccontato: “Ho sempre immaginato di giocare al San Nicola da quando ero bambino. Venivo sempre in curva nord con mio padre. Da barese non si può spiegare. Prima di venire qui a giocare avevo tanta ansia e dubbi, ma alla fine le scelte fatte col cuore non si sbagliano mai. Da quando sono arrivato qui, conta prima il risultato e poi il mio gol. Se la squadra vince e io non segno sono contento. Il sogno di una goleada con me e Antenucci? Ci deve essere, mancano cinque partite più i playoff. Cercheremo di farlo. Gol più bello della mia vita? Mia figlia, è il più importante. Primo compagno che si è avvicinato? Ho incontrato Mirco (Antenucci, ndr.), con cui ho scambiato le prime parole. Io sono un po’ timido, non sono uno che si prende confidenza. Mi lego un po’ a tutti, nello spogliatoio sono tutti uguali”.

La sua formazione del Bari ideale: “Come portiere Poluzzi, con cui ho giocato. In difesa ovviamente Giovanni Loseto, De trizio a destra, centrale di sinistra il mister Carrera e a sinistra Zambrotta. A centrocampo mio cugino Bellomo, Castrovilli e Ingesson. In attacco metterei me (ride, ndr.), Strambelli a destra, poi ci sono tanti campioni come Cassano e Ventola. Un calciatore che mi ha deluso? Masiello”.

Sul suo passato a Bari: “I primi calci sono stati a Barivecchia, quello è stato il mio punto di partenza, facevamo sfide con gli altri quartieri. Poco dialetto barese nello spogliatoio? Io quando sono dentro cerco sempre di parlare in dialetto, a volte non mi capiscono. Esperienze fuori? Se vai fuori è vero che hai più speranze, però giocare a casa è un’altra cosa. All'inizio piansi tanto. Adesso mi fa piacere quando incontro gente che mi ferma per strada, mi rende orgoglioso”.

Chiosa finale sul gol col Foggia: “Con i tifosi lo stadio sarebbe crollato. L’ultimo derby lo segnò Galano al 92’, purtroppo non ero allo stadio. Io alle tre avevo una partita, quella si giocò alle 12:30. Appena vidi che aveva segnato Cristian, in campo andai con una carica incredibile. Poi da barese segnare, fare il trenino e vincere sarà il ricordo più bello della mia vita. Rapporto con Carrera? Mi trovo bene, ogni tanto mi fa qualche battuta in dialetto. Ha anche una bella cadenza, mi viene a stuzzicare ogni tanto ma mi piace così. Come andrà a finire? Spero che non finisca mai, voglio continuare fino alla morte”.


tuttobari.com
Torna in alto Andare in basso
 
Cianci si racconta: "Prima di venire avevo tanti dubbi. Il gol al Foggia indimenticabile. Il rapporto con Carrera..."
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi in questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
Pensieri Biancorossi :: Forza Bari :: Edicola biancorossa-
Vai verso: