..
 
HomeHome  IndiceIndice  RegistratiRegistrati  Accedi  
Condividi | 
 

 Hamlili: "Ad Acireale successo pesante. Provocazioni? Dobbiamo abituarci"

Andare in basso 
AutoreMessaggio
GIAMEL

avatar

Messaggi : 15738
Data d'iscrizione : 25.03.15
Età : 37
Località : Villabate (PA)

MessaggioTitolo: Hamlili: "Ad Acireale successo pesante. Provocazioni? Dobbiamo abituarci"    Mer Nov 07, 2018 4:22 pm


"Un successo importantissimo". Cosi Zaccaria Hamlili ha definito il terzo blitz stagionale del Bari, avvenuto ad Acireale nello scorso weekend. "Nonostante l'inferiorità numerica abbiamo preso tre punti preziosi - dichiara il centrocampista in conferenza stampa -, ci aspettavamo un clima ostile. Dovremo farci l'abitudine. Comunque, espulsione di Pozzebon a parte, siamo stati bravi a non perdere la calma e non raccogliere le provocazioni altrui".

L'amore tra i tifosi del Bari e Hamlili cresce sempre di più. Tutto è partito da una chiamata di Cornacchini ad agosto. "Non potevo rifiutare la sua chiamata - racconta -, c'è stima reciproca. Ad Ancona mia aveva già allenato. Sfiorammo i play-off. Qui sto bene, fa piacere ricevere così tanto calore dai nostri tifosi, ci regalano forza"

Se sul ruolo Hamlili non ha preferenze, lo stesso se si parla della prossima sfida contro il Città di Messina: "Vogliamo continuare a vincere, nella speranza che le altre rallentino. Non sarà una partita facile ma dipende tutto da noi. In ogni gara, siamo artefici del nostro destino".

A centrocampo Hamlili forma una coppia esperta con Bolzoni ma scalpita anche il duo millenial (Langella-Piovanello). Le caratteristiche cambiano poco. "Con Bolzoni ci completiamo - conclude -, a me piace recuperare palla e sacrificarmi per la squadra. Langella e Piovanello cresceranno molto qui a Bari. Sono calciatori che non tutte le squadre possono permettersi di avere a disposizione".

Non solo campo. Hamlili si è oggi raccontato in conferenza a tutto tondo: "La mia nazionalità? I miei genitori sono marocchini, non rinnego le origini, sarebbe folle. Sono stato convocato una volta nella rappresentativa di Lega Pro, il Marocco non mi ha mai cercato. Neqrouz? Lo conosco di nome, mio padre che segue molto la nazionale marocchina me ne ha parlato. Idoli? Sono juventino e Pirlo è stato il mio idolo da ragazzino. Ma lui ha altre caratteristiche. In campo sono uno che ama sacrificarsi e dare una mano ai compagni. Paragone con Allan? È un grande campione ed è un po’ eccessivo paragonarmi a lui. Allan, Vidal, Kantè: mi piacciono i giocatori che danno una mano".

Hamlili si descrive caratterialmente... "Fuori dal campo sono tranquillo e timido, la grinta che serve la metto in campo. Nel tempo libero mi piace molto rilassarmi a casa, le serie tv sono una mia grande passione. Fuori dallo spogliatoio ho legato molto con Feola, Neglia, Bolzoni e Bollino. Il gol? Speriamo arrivi presto, non è un’ossessione, tocca ad altri segnare".


tuttobari.com
Torna in alto Andare in basso
 
Hamlili: "Ad Acireale successo pesante. Provocazioni? Dobbiamo abituarci"
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Carnevale di Acireale 2009
» testa pesante ?
» La più pesante.....
» Racchetta pesante che spinge di più
» racchetta pesante o leggera?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Pensieri Biancorossi :: Forza Bari :: Edicola biancorossa-
Vai verso: